News

In-Segnare Cinecittà: il progetto che racconta il cinema in LIS

Continua In-Segnare Cinecittà, il progetto che vuole rendere più inclusivi e accessibili ai visitatori sordi gli studi di Cinecittà e raccontare il cinema in Lingua dei Segni Italiana. Questo aprile si inaugurano nuovi percorsi didattici; educatori sordi specializzati direttamente in LIS faranno scoprire ai visitatori la storia di Cinecittà, le produzioni che l’hanno resa famosa, i protagonisti del cinema.

È davvero ricco il programma di visite guidate, animate e laboratori per famiglie e pubblico adulto.

ADULTI
Sabato 13 aprile
Domenica 14 aprile
ore 11.00 Il Peplum e l’Antica Roma – Visita guidata LIS

Uno speciale percorso condotto da educatori sordi in LIS dedicato ai grandi costumi del cinema e ai costumisti che hanno lavorato a Cinecittà. La visita guidata approfondisce il genere cinematografico del Peplum e si snoda tra il set dell’Antica Roma e le mostre permanenti per conoscere da vicino i preziosi abiti di scena indossati in pellicole memorabili.

BAMBINI
Domenica 14 aprile
ore 11.00 Prossima fermata Antica Roma – Visita animata LIS

Un racconto suggestivo condotto da educatori sordi e udenti per vivere un’esperienza didattica coinvolgente tra templi, archi, colonne per scoprire i colori delle architetture del passato, le divinità e i personaggi dell’antica Roma nel monumentale set di Cinecittà. Una divertente mappa didattica sarà il supporto in cui ogni partecipante potrà raccogliere, attraverso disegni e collage, i ricordi dell’esperienza.

TUTTE LE ATTIVITÀ SONO SU PRENOTAZIONE
Per prenotare scrivere a didattica@cinecittaluce.it
Ogni attività ha un minimo di 8 partecipanti e un massimo di 20.

Informazioni pratiche
Ingresso e biglietteria:
Studi di Cinecittà – Roma, Via Tuscolana 1055

Costi
Adulti 13,00 euro – Bambini (da 6 a 12 anni) 7,00 euro. Sotto ai 6 anni gratis.
Biglietto Famiglia 40,00 euro (valido per 2 adulti + 2 ragazzi fino ai 18 anni).
Secondo ingresso con Passaporto del Cinebimbi (solo area mostra)
Adulti 8,00 euro – Bambini (da 6 a 12 anni) 7,00 euro Sotto ai 6 anni gratis.

9 aprile 2019 / in
In Trentino il corso dedicato agli addetti museali sull’accessibilità per le persone sorde

Da ieri, 18 marzo, è iniziato il corso di formazione dedicato agli addetti dei musei trentini sull’accessibilità per la comunità sorda. Il corso “conoscere la sordità: abbattere le barriere alla comunicazione nei luoghi della cultura” nasce con l’obiettivo finale di permettere alle persone sorde che visitano i musei regionali di avere un’esperienza completa e piacevole e provare il piacere profondo suscitato dall’arte.

Progettazione, sensibilizzazione alla Lingua dei Segni Italiana e collaborazione reciproca: queste sono le parole chiave del progetto per far conoscere agli operatori museali i bisogni specifici delle persone sorde, l’identità e la cultura sorda e il progetto MAPS – Musei Accessibili per le Persone Sorde. MAPS, progetto delle Sede Centrale dell’ENS, l’anno scorso ha portato in aula circa 400 giovani  sordi per il corso sull’accessibilità museale e ha realizzato il portale www.accessibitaly.it

Questa iniziativa unica sul panorama nazionale è stata ideata e realizzata dalla Sezione Provinciale ENS Trento in collaborazione con tsm – Trentino School of Management. Buon lavoro a tutti!

 

19 marzo 2019 / in
Torna Segni d’Arte, il ciclo di visite guidate in LIS di Umane AlterAzioni

Anche quest’anno torna Segni d’Arte, il progetto dell’associazione culturale Umane AlterAzioni che prevede un ciclo di visite guidate in Lingua dei Segni Italiana alle principali mostre milanesi. L’obiettivo del progetto, che anche per il 2019 può contare sul contributo del Pio Istituto dei Sordi di Milano, è agevolare la fruibilità delle più importanti mostre di Milano per persone sorde segnanti, creando momenti di aggregazione, confronto e conoscenza reciproca tra sordi, udenti e la città.

Una volta al mese, da aprile a dicembre, una guida sorda madrelingua LIS accompagnerà i visitatori sordi in un percorso guidato ricco di spunti e di suggestioni, tra quadri, colori e “segni d’arte”. Le visite guidate hanno una durata di un’ora e mezza circa e hanno un costo di 15€ a persona; il prezzo comprende il biglietto di ingresso alla mostra e un contributo per la visita guidata in LIS.

SCOPRI il calendario

28 febbraio 2019 / in
Nuove visite guidate in LIS al Museo Cappella Sansevero

Prosegue con nuove date il programma delle visite al Museo Cappella Sansevero in LIS, curate dal museo stesso in collaborazione con la Sezione Provinciale di Napoli dell’Ente Nazionale Sordi e l’Associazione Progetto Museo. L’iniziativa offre alle persone sorde l’opportunità di partecipare a visite guidate speciali, in cui la storia del principe Raimondo di Sangro, le leggende e la magnificenza dell’arte barocca della Cappella Sansevero vengono trasmesse mediante la Lingua dei Segni Italiana.

Dopo il successo dei primi tre appuntamenti, a cui hanno preso parte visitatori sordi provenienti da varie città d’Italia, il calendario per il 2019 continua fino a luglio con diversi incontri a cadenza mensile: sabato 16 febbraio (ore 10:00), sabato 23 marzo (ore 10:00), giovedì 18 aprile (ore 16:00), venerdì 24 maggio (ore 16:00), sabato 8 giugno (ore 10:00), venerdì 19 luglio (ore 17:00).

 Le visite offerte in LIS sono gratuite per le persone sorde. La durata della visita è di 40 minuti circa e i gruppi sono composti da un massimo di 20 persone. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione tramite l’ENS Napoli. (email: prenotazioni.ensnapoli@gmail.com | tel: 081/260941)

Sansevero in LIS vuole avvicinare i visitatori sordi al complesso monumentale mediante una fruizione diretta, che non prevede quindi l’intervento di un interprete. In una fase preliminare del progetto è stato avviato un percorso di formazione sul patrimonio storico, artistico e culturale della Cappella Sansevero. Il ciclo di lezioni, tenuto dalla professoressa Francesca Amirante, presidente dell’Associazione Progetto Museo, insieme ad un interprete LIS, ha formato alcuni associati ENS, che oggi sono in grado di offrire un servizio di visite guidate alle persone sorde e di raccontare il mondo del principe di Sansevero nella loro lingua senza il filtro dell’interpretazione di quella parlata.

Ad integrazione di questo progetto legato all’accessibilità, il Museo Cappella Sansevero, in accordo con l’Ente Nazionale Sordi, ha organizzato anche diverse giornate di formazione sulla Lingua dei Segni per il personale del Museo, in modo da consentire allo staff di comunicare con i visitatori sordi nella loro lingua, così come ogni giorno comunica in altre lingue con i visitatori stranieri.

 

6 febbraio 2019 / in
Il comune di Lanuvio presenta “Lanuvium a portata di mano”: il progetto inclusivo per rendere accessibile il suo patrimonio

Oggi – giovedì 31 Gennaio 2019 – alle ore 16 presso l’Aula Consiliare del Comune di Lanuvio l’Amministrazione Comunale presenterà “Lanuvium a portata di mano”, il progetto inclusivo che vuole rendere il patrimonio storico archeologico a portata di mano mediante l’uso di mappe tattili e audio-video guide in Lingua dei Segni Italiana.

Interverranno: il Sindaco di Lanuvio Dott. Luigi Galieti, l’Assessore ai Servizi Sociali Dott.ssa Lucia Vartuli, l’Assessore alla Cultura Dott. Alessandro De Santis, l’Assessore all’Ambiente Mario di Pietro, il Direttore del Museo Civico Lanuvino Dott. Luca Attenni, l’Arch. Responsabile del I Settore Marlen Frezza, la Dott.ssa Liana Velletrani.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio e in parte cofinanziato dal Comune di Lanuvio, con l’obiettivo di garantire a tutti l’esercizio del diritto alla cultura.  Lanuvium a portata di mano si concretizzerà nella installazione di mappe tattili ubicate in corrispondenza dei siti storico – archeologici (all’ingresso del centro storico e a Parco Rimembranza) in modo da consentire la fruizione dei luoghi della cultura da parte di persone con disabilità visiva e la realizzazione di audio-video guide in Lingua dei Segni Italiana nel quale si illustreranno i siti culturali e storico – archeologici del territorio con l’inserimento di sottotitoli e una traccia audio.

 

31 gennaio 2019 / in
Visita guidata in LIS all’Accademia Carrara di Bergamo

Un museo aperto a tutti: Accademia Carrara ed ENS – Ente Nazionale Sordi  

Prosegue la collaborazione tra i Servizi Educativi di Accademia Carrara di Bergamo e l’Ente Nazionale Sordi, inaugurata nel 2018 attraverso un percorso di condivisione di obiettivi e la strutturazione di progetti e servizi sempre più articolati a favore dei visitatori sordi.

Da gennaio dello scorso anno le conferenze di presentazione all’interno del Museo vengono tradotte in Lingua Italiana dei Segni; inoltre l’Accademia Carrara di Bergamo ha ospitato una delle tappe di MAPS – Musei Accessibili per le Persone Sorde dedicato alla formazione di giovani sordi sull’accessibilità museale, consolidando il rapporto di collaborazione e intesa tra le due istituzioni.

Ora, nell’ottica di una sempre più ampia sensibilizzazione e di un maggiore coinvolgimento del pubblico sordo all’interno del museo, Accademia Carrara ha organizzato per venerdì 11 gennaio alle ore 17.00 la visita guidata con traduzione in LIS a Le storie di Botticelli. Tra Boston e Bergamo: un’occasione in più per sottolineare come un museo possa essere un luogo di cultura accessibile a tutti.

Per info e prenotazioni scrivere a: servizieducativi@lacarrara.it

8 gennaio 2019 / in
Presentazione di “Andiamo al museo” alla Galleria Nazionale di Roma

In tutto il mese di dicembre, per celebrare la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma offre occasioni di incontro per promuovere la cultura dell’accessibilità. Sulla scia di MAPS – Musei Accessibili per le Persone Sorde ci saremo anche noi con la presentazione del libro “Andiamo al museo. Esperienze, proposte e buone prassi per un patrimonio culturale accessibile alle persone sorde” a cura di Amir Zuccalà.

Appuntamento a domani, mercoledì 12 dicembre 2018, alle ore 17.00 alla Galleria Nazionale in Via delle Belle Arti 131. L’ingresso è libero e sarà garantito il servizio di interpretariato LIS. Per info e iscrizioni scrivere una email a: beniculturali@ens.it

“Andiamo al museo” è una raccolta di contributi riuniti in una pubblicazione da affiancare ai progetti oggi in campo (il progetto MAPS ormai alla conclusione ed Accessibitaly) e dedicati all’accessibilità del patrimonio culturale e del turismo per le persone sorde. Contributi che intendono riflettere su temi chiave e di notevole attualità nel campo dell’accessibilità, come l’universal design, la comunicazione, la realizzazione di servizi accessibili, l’uso delle nuove tecnologie, in un’ottica che vede le persone sorde protagoniste.

Il volume, stampato anche grazie a al contributo della Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali, vuole essere una riflessione generale sull’accessibilità e una raccolta di buone prassi, criticità e proposte per una sempre maggiore diffusione e standardizzazione di servizi ideati e realizzati con e per le persone sorde.

10 dicembre 2018 / in
Convegno Finale del progetto MAPS | Roma, 3 dicembre

In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, la Sede Centrale dell’ENS è lieta di invitarvi al CONVEGNO FINALE del progetto MAPS – Musei Accessibili per le Persone Sorde. Durante la mattinata del 3 dicembre – nella Sala Convegni dell’AIL Onlus in Via Casilina 5, Roma – il gruppo di lavoro del progetto presenterà i risultati raggiunti dopo i 18 mesi di realizzazione.

In particolare sarà presentato il nuovo sito web ACCESSIBITALY, che raccoglierà tutti musei e i luoghi culturali accessibili alle persone sorde in Italia, e verrà raccontato, dagli stessi protagonisti, il corso sull’accessibilità museale che ha girato tutto il Paese e coinvolto più di 400 ragazze e ragazzi sordi.

Ad aiutarci nel presentare i risultati ottenuti ci saranno alcuni tra i referenti MAPS, fondamentali nell’organizzazione dei corsi svoltisi in tutta Italia, e i partecipanti alle lezioni, i docenti MAPS e i partner del progetto. Saranno poi presenti diverse autorità che verranno a dimostrare la loro vicinanza al progetto e alla comunità sorda e rappresentanti di realtà museali che hanno collaborato con MAPS.

Vi aspettiamo per continuare a costruire insieme quella rete reale di cooperazione che vuole abbattere ogni barriera e rendere accessibile a tutti l’incredibile patrimonio culturale del nostro Paese.

 ISCRIVITI su Eventbrite cercando “Convegno Finale MAPS”

7 novembre 2018 / in
La GAM di Palermo ospita il corso sull’accessibilità museale dedicato ai giovani sordi

Il progetto MAPS | Musei Accessibili per le Persone Sorde volge al termine –  il 3 dicembre ci sarà l’evento conclusivo a Roma -, ma il suo viaggio in giro per l’Italia non è ancora finito! Dopo la tappa al Museo Regionale di Messina il corso di formazione destinato alle ragazze e ai ragazzi sordi torna in Sicilia.  Il 17 e il 18 novembre, infatti, saremo alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo per le lezioni e i laboratori sull’accessibilità museale.

SCOPRI il programma del corso 

Siamo entusiasti di portare il progetto MAPS e i nostri ragazzi alla GAM di Palermo, uno tra i musei più attivi  nel rendere accessibile e gradevole a tutti la visita. Sono molti, infatti, i servizi dedicati alle persone con disabilità; in particolare per i visitatori sordi è stata realizzata la videoguida “Segni d’Arte” in Lingua dei Segni Italiana. L’App, oltre ad essere messa a disposizione dalla GAM su tablet, è  fruibile gratuitamente online allo scopo di garantire a tutti la fruizione, anche virtuale, del museo. Inoltre sono disponibili, su prenotazione, visite guidate in LIS.

Ma che cos’è MAPS? Il progetto della Sede Centrale dell’ENS, co-finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e supportato dalla Direzione Generale Musei del MiBACT, ha svariati e ambiziosi obiettivi:

  • realizzare un portale web per dare visibilità alle risorse museali, aree archeologiche, luoghi della cultura che abbiano realizzato percorsi accessibili alle persone sorde;
  • organizzare corsi per giovani sordi su tematiche legate al patrimonio culturale e alle risorse del proprio territorio;
  • creare una vetrina per iniziative dedicate all’accessibilità del patrimonio culturale;
  • costituire un network di amici e partner nel nome dell’accessibilità.

Le due giornate siciliane, organizzate in collaborazione con la Galleria d’Arte Moderna di Palermo, rientrano nel secondo obiettivo MAPS.

Il corso di formazione può contare su 4 docenti d’eccezione:

  • Miriam Mandosi, storica dell’arte ed esperta in pedagogia, Consigliere Nazionale dell’ICOM;
  • Carlo di Biase, professionista per l’accessibilità museale e culturale, uno dei primi a svolgere il ruolo di Guida Museale in LIS;
  • Consuelo Agnesi, architetto, progettista e consulente in materia di accessibilità, membro CERPA Italia Onlus;
  • Adriano Leoni, in RAI dal 1999 e attualmente Programmista Regista a RAI 2, vanta una grande esperienza in riprese in esterna per programmi culturali.

I docenti si alterneranno con le loro lezioni durante il weekend per trasmettere ai partecipanti nozioni, linguaggio, tecniche e strategie per l’accessibilità museale, in particolare in riferimento alle persone sorde. Con queste due giornate vogliamo incentivare i ragazzi a partecipare attivamente alla vita culturale del Paese e  diventare protagonisti dell’accessibilità, intraprendendo un percorso professionale che li porterà a lavorare in prima persona per la realizzazione di servizi di accessibilità museale. Il corso di formazione sarà accessibile a tutti grazie alla presenza di interpreti LIS/italiano.

Il Progetto MAPS, che si svilupperà durante tutto il 2018, rientra nelle attività per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale. L’obiettivo dell’Anno è quello di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell’Europa e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo. Per raggiungere tale obiettivo, per far sì che il patrimonio culturale sia davvero di tutti, pensiamo che l’accessibilità debba essere uno dei temi chiave dell’Anno.

Con MAPS vogliamo fare la nostra parte. 

7 novembre 2018 / in